Skip to content

monasterocarpineto

Inri PDF Stampa E-mail
INRI
(Titolus: posto da Pilato sulla Croce di Gesù Cristo)

Dice Giovanni (Gv 19, 19-20): “Pilato compose anche l’iscrizione e la fece porre sulla croce.
Vi era scritto: Gesù il Nazareno il re dei Giudei. Molti giudei lessero questa iscrizione, era scritto in ebraico, in latino e in greco”.

L’iscrizione veniva posta in cima alle croci, ed indicava il motivo della condanna.

Dunque, venne preparata la Croce, sopra la quale fu posta l’iscrizione redatta da Pilato in ebraico, in latino e in greco.

La morte di Gesù, la sua regalità sono state proclamate nel nome delle tre capitali del mondo (di allora!): Gerusalemme, Roma, Atene.
Nelle lingue: ebraica (Sion), romana (Foro), greca (Acropoli).