Skip to content

monasterocarpineto

Home Paolo VI (1897-1978) Breve biografia
Breve biografia PDF Stampa E-mail
PAPA PAOLO VI

Il 6 agosto 1978, giorno della Trasfigurazione del Signore, moriva il Santo Padre Paolo VI.
Fu proprio lui che "prese" dalle mani del Beato Giovanni XXIII il concilio e lo portò a compimento.
50 anni fa promulgò la Costituzione sulla Sacra Liturgia, il 4 dicembre 1963.
La sera di domenica 6 agosto, il Papa Paolo VI, nasceva al cielo, in punta di piedi,
nella residenza estiva di Castelgandolfo.
La santità di qeusto pastore, successore di Pietro, risaltò subito.
Ricordiamo il culto e la cura di Paolo VI verso i santi: dei circa settemila santi e beati che sono
iscritti nel Martirologia romano, edito il 4 dicembre 2004 in seconda edizione, un centinaio sono
stati beatificati o canonizzati proprio da Paolo VI.

Più numerosi furono i discorsi sui santi del calendario durante il pontificato; complessivamente
se ne contano una cinquantina tra panegirici ampi e ricordi più brevi.
Numerose furono le lettere che scrisse per centenari significativi, nascite, morti, canonizzazioni, ecc.
Il primo è stato il Breve Pontificio "Pacis Nuntius" con il quale Papa Paolo VI, proclamava san Benedetto patrono d'Europa il 24 ottobre 1964.
L'ultimo è la lettera "Quasi semine sanguinis" per il IX centenario del martirio di san Stanislao
l'11 aprile 1978.

Ricordiamo altri documenti:
- VII centenario della morte di san Tommaso d'Aquino, la lettera "Lumen Ecclesiae" del 20 novembre 1974;
- le lettere per la proclamazione a Dottore della Chiesa di Santa Caterina e santa Teresa d'Avila "Mirabilis in ecclesia", il
4 ottobre 1970 e 27 settembre 1970;

A sua Santità Paolo VI si devono poi numerose preghiere a Cristo, a Maria, ai santi.