Skip to content

monasterocarpineto

Home Vocazione Sabrina
Sabrina PDF Stampa E-mail
Suor SabrinaDa dove cominciare a raccontare la "chiamata di Dio" nella mia vita? Prima di entrare al Carmelo in Carpineto Romano vivevo da sola; lavoravo come educatrice in un asilo nido, frequentavo nella parrocchia di Dragona (periferia di Roma) – dove ho abitato per circa 30 anni – un cammino di fede cristiana insieme ai miei genitori. Un gruppo di amici che conosco da anni... una vita comune, come tanti. Ma da tempo sentivo quell'inquietudine dentro che non dava pace, non riuscivo a dare un senso alla mia vita. Allora mi sono impegnata facendo opere di volontariato, partendo in missione, lavorando con i bambini, tenendomi impegnata nella mia parrocchia. Ma arrivavo sempre ad un punto della mia vita in cui, dopo aver dato tutta me stessa, mi sentivo "svuotata" e crollavo.

È arrivato il giorno in cui ho dovuto prendere in mano la mia vita seriamente: «Basta andare a cercare in tante opere in giro per il mondo, di colmare quel vuoto che mi si creava dentro, nel mio animo». Mi sono detta: «Ma che vuoi fare nella vita? che strada vuoi prendere?».

E allora, anche se con timore, sono arrivata a dire "sì" a Dio,  per fare la sua volontà.

E si sono aperte le strade che mi hanno portata alla clausura, che io tante volte avevo "scartato" dalla mia mente e dai miei progetti di vita. Ma è proprio vero che i progetti di Dio non sono i nostri, e i tempi di Dio non sono i nostri!

Mi sono messa in contatto con diversi monasteri: prima con le clarisse, poi con le benedettine e infine con le carmelitane, facendo esperienze di qualche giorno in ciascuno di questi monasteri.  Naturalmente tutti questi passi li ho fatti "guidata" da un padre spirituale e dai miei catechisti. Mi sono convinta che non è necessario fare tante esperienze ma per me era importante farle, così ho avuto la sicurezza di trovare il posto giusto.

Sono venuta al Carmelo prima in foresteria e ho conosciuto la comunità, i ritmi di preghiera. Poi sono tornata a casa, ma in me c'era quel desiderio di andare oltre, di vivere più profondamente questa esperienza, quindi sono ritornata per stare quasi un mese. In questo mese sono proprio entrata nella clausura con loro, ho vissuto tutti i momenti della giornata: la preghiera, il lavoro, la vita quotidiana insomma, e mi sono trovata subito a mio agio,  "gustando" i momenti di preghiera insieme e i momenti di meditazione personale in solitudine, ascoltando la Parola di Dio, accogliendola e lasciandomi guidare da essa e sono arrivata alla decisione di cominciareseriamente questo cammino alla sequela del Signore nel Carmelo.

Sono arrivata al Carmelo domenica 4 gennaio, il 12 gennaio ho iniziato il postulandato... e con l'aiuto di Dio e di queste sorelle che mi ha donato camminiamo insieme dietro a Lui. Sabato 12 novembre 2016 ho emesso i primi voti.

sr Maria Sabrina di Gesù Risorto, monaca carmelitana